Sono convinta che la bellezza si trovi nelle piccole cose, nei dettagli e negli abbinamenti semplici ed eleganti.

A detta di teorie di bilanciamento dei colori, proporzioni e forme (vere e sacrosante e sempre rispettate!) arredare una stanza o soltanto un angolo richiede una parte emozionale molto forte.  

In soggiorno ho una libreria anni ’60 che ha bellissime mensole e contenitori che portano segni del tempo che ho deciso di lasciare. Di tanto in tanto compro, nei diversi mercatini o negozi, piccoli oggetti e ultimamente ho riscoperto il mio pollice verde, quindi continuo anche a  comprare (in maniera compulsiva!) piccole piante che spargo per casa.

Ma è possibile arredare in maniera semplice una libreria del soggiorno con questi piccoli oggetti? Certo, con accorgimenti e un po’ di buon gusto. 

SE HAI APPENA ACQUISTATO LA TUA LIBRERIA LA SITUAZIONE POTREBBE ESSERE COME QUELLA DELL’IMMAGINE QUI SOTTO, LA TUA FACCIA A PUNTO DI DOMANDA CHIEDENDOTI “ORA COSA CI METTO?

Con piccoli accorgimenti e con gli oggetti che già hai in casa, piccole piante, stampe e quadretti, puoi raggiungere un risultato molto gradevole, equilibrato e semplice, appunto!

I VASI che vedi, li ho comprati nei miei ormai famosi giri per mercatini, presi da case di nonne e zie, oppure sono nuovi ma con stile retrò.

MIXALI TRA I LORO, BILANCIANDONE COLORE E DIMENSIONE. Io ho scelto di accostarli a due a due abbinandoli per trasparenze e colori.

In alcuni casi poi, ho aggiunto  dei piccoli centrini fatti a mano. PER NON AVERE UN EFFETTO “VECCHIO” ATTENZIONE AI COLORI E ALLE FORME. LI COMPRO SOLTANTO SE SONO IN LINEA CON I COLORI E LO STILE CHE VOGLIO OTTENERE. Li uso sotto gli oggetti in abbinamento con i loro colori oppure sotto copri vasi delle piante. 

Altri elementi sono le piante, piccole come la Pilea e i Cactus oppure con foglie cadenti tipo il Potus che mi sta regalando molte soddisfazioni! DISTRIBUISCILE ALTERNANDOLE AGLI ALTRI OGGETTI, LASCIA CADERE LE FOGLIE DI QUELLE CON I RAMI PIU’ LUNGHI SULLE MENSOLE per avere un effetto scenico. USA COPRI VASI COLORATI, IN TERRACOTTA O BIANCHI IN CERAMICA. Metti alcune piante, quelle più grosse ai piedi della libreria.

Tra vasi, piante e piccoli oggetti che puoi aggiungere a tuo piacimento, io ho inserito una radio, ancora funzionante, alcune stampe incorniciate con profilo nero tutte uguali, un mappamondo luminoso e una luce sulla parte alta.

SCEGLI COLORI E FORME DEGLI OGGETTI CHE SIANO IN ARMONIA CON IL RESTO DELLA STANZA, OSA CON UN OGGETTO PARTICOLARE, NON OCCUPARE LA PARTE ALTA CON OGGETTI INGOMBRANTI (ok, il mio mappamondo è grande ma è di colore tenue e occupa uno spazio ampio tra le mensole della libreria, un oggetto piccolo si sarebbe “perso”!).

Fammi sapere come hai scelto di arredare la tua libreria e se invece ha bisogno d’aiuto, mi trovi qui!

Immagini Serena Barison, ottobre 2017

 

 

 

2 thoughts on “Come arredare una libreria in modo semplice (in modo semplice)”

  1. Ciao Serena, bello l’articolo. Mi hai fatto riflettere sulla mia libreria non bella come la tua ma che necessita ugualmente di revisione. Si trova nel mio atelier ed è un insieme di cubi bianchi. Inizialmente era leggiadra e con molti spazi vuoti poi con il tempo si è riempita un po’ troppo. Leggendo il tuo articolo ho capito che di tanto in tanto anche le librerie necessitano di un restyling. Vado a metterci le mani, adesso ho capito come.

    1. Ciao Liana, mi fa piacere se hai trovato alcuni spunti interessanti per te. Che poi le librerie sono belle, anche e soprattutto, vissute e affollate di ricordi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi