Eclisse, bagliori di luce

E’ un pezzo vintage cult, è la lampada Eclissi disegnata dal designer e architetto Vico Magistretti per Artemide nel 1965. Ideata mentre Magistretti era in metropolitana e appuntata sul retro del biglietto, la lampada  ricorda il fenomeno astronomico non solo nel nome ma anche nel design. Composta da tre semisfere, una delle quali mobile che è possibile far roteare e che consente di regolare il flusso di luce a piacimento.

vico-magistretti-eclisse-schizzo

vico-magistretti-eclissi-interior1-disegno

vico-magistretti-eclissi-interior1

vico-magistretti-eclissi-artemide (1)

La luce da diretta può diventare diffusa, e alla rotazione completa della semisfera equivale l’offuscamento totale che lascia trasparire soltanto il bagliore esterno ricordando appunto un’ eclisse. Nelle nostre case è prevalentemente usata in camera da letto, perchè di piccole dimensioni e perchè appunto offre la possibilità di avere una luce morbida per la lettura. Può essere anche appesa a parete, magari in un angolo del soggiorno intimo e dedicato al relax, all’ascolto di musica o alla lettura.
I colori ricordano quelli degli anni ’60/’70, quindi arancione, bianco e giallo.