La cucina di Clara | Cambiare i colori

Quando dico che è possibile cambiare con poco casa tua, lo penso davvero ed è realmente possibile! Budget basso e tanta fantasia, piccoli accorgimenti, la diversa distribuzione di oggetti o arredi e il cambio del colore.

Proprio il colore è protagonista del cambiamento che ti racconto qui sotto, insieme alla fantasia e all’estro di chi l’ha pensato.

Entro nella casa di Clara e subito mi accorgo di quanto lei si attenta e amante dei colori. Di quelli che non passano inosservati e caratterizzano fortemente casa sua. Certo, lei è architetto, come non poteva valorizzare la sua bella casa milanese?
In realtà, anche se casa sua è personale in ogni dove, lo scopo della mia visita è la sua cucina! Si, la cucina, che ha cambiato colore diverse volte nel corso degli anni ed ha visto ante arancioni e pareti rosse e lilla e poi

“poi una mattina mi sono alzata e ho deciso di cambiarle colore, il rosso della parete davanti al tavolo mi aveva stancato e così…”

Ci prendiamo un caffè e Clara mi racconta di come ha deciso di stravolgerla. Non solo le pareti ma anche le ante dei pensili, da rossi ad un verde salvia, molto delicato che bene si sposa con il bianco della parete di adesso e al verde petrolio della nicchia con mensole (che una volta era fucsia!) e della porzione dietro alla cappa.

Le ante sono state dipinte con smalto ad acqua satinato, le maniglie sono quelle originali in stile retrò comprate in ferramenta.

La parete dietro al tavolo è bianca ma la nicchia con mensole è stata evidenziata con un bel colore verde petrolio proprio come la porzione dietro la cappa. Prima la nicchia era fucsia.

La sua cucina si affaccia sul cortile interno del palazzo storico in cui abita, ed oltre ai mobili e pensili progettati da lei e commissionati al suo mobiliere 20 anni fa,  c’è anche un frigo Smeg di colore bianco in stile retrò ed altri pezzi vintage.

Ci sono anche un tavolino, il tavolo da pranzo con il piano in beola, un’ alzatina a tre ripiani vintage comperata al mercatino e le sedie Thonet, che invece sono state prese a casa del nonno. Lei ha fatto cucire dal tappezziere i cuscini in velluto liscio  di colori diversi.

La lampada a muro con braccio regolabile che illumina il tavolo  e l’intero locale è Lampe de Marseillevdi Nemo, disegnata da Le Corbusier.

Se vuoi prendere spunto dal look che Clara ha dato alla sua cucina ecco tutti i riferimenti:

Colore ante cucina verdi: smalto ad acqua satinato Sikkens L0.05.65

Colore nicchia:  Sikkens Q0.30.30

Colore bianco puro: 9016 

Costo intervento pittura a smalto 15 /17 euro al mq

Immagini: Serena Barison, 2017